notizie cinema notizie cinema facebook notiziecinema.it twitter notiziecinema.it youtube notiziecinema.it
search music
notizie cinema
cinema news notizie ed aggiornamenti
prossimamente al cinema
film in uscita, i trailers, le trame

#notiziecinema

Lee Van CleefLee Van Cleef
1925 1989




Lee Van Cleef, all'anagrafe Clarence LeRoy Van Cleef Jr. (Somerville, 9 gennaio 1925 – Oxnard, 16 dicembre 1989), è stato un attore statunitense, particolarmente noto ed apprezzato per i suoi ruoli in film d'azione e western, soprattutto in quelli realizzati da Sergio Leone.



Biografia
Van Cleef nacque a Somerville, nel New Jersey, il 9 gennaio del 1925, figlio di Clarence LeRoy Van Cleef Sr., di origini olandesi, e di Marion Van Fleet (nata Marion Levinia). Nel 1942, all'età di diciassette anni, Lee si arruolò nella marina degli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale, per poi, al termine del conflitto, intraprendere la carriera di attore dopo una breve esperienza di ragioniere. Il suo primo film fu il famosissimo western Mezzogiorno di fuoco di Fred Zinnemann, nel quale ebbe il ruolo di uno dei tre compari di Frank Miller (in questo film non pronuncia neanche una battuta). Nel 1956, ebbe una parte iniziale nel film Sfida all'O.K. Corral ed è presente nel 1958 nel film western Bravados, con protagonista un tormentato Gregory Peck.
Fino a circa la metà degli anni sessanta, Van Cleef non andò oltre piccoli ruoli in film di ogni genere, con apparizioni fugaci e spesso senza pronunciare alcuna battuta. Fu solo nel 1964 che la sua carriera ebbe una svolta: Sergio Leone si ricordò di lui mentre era alla ricerca di un attore. All'epoca, Van Cleef era a un punto morto della propria carriera e completamente sfiduciato, con problemi di dipendenza dall'alcool e dal fumo, e per vivere si dedicava alla pittura, dalla quale ricavava cifre modeste. In un'intervista dichiarò che in quel periodo non poteva pagare nemmeno la bolletta del telefono.L'incontro con il regista romano fu la svolta che diede inizio a una nuova vita per Van Cleef e ad una lunga carriera in Italia. La sua collaborazione con Leone continuò anche con Il buono, il brutto, il cattivo (1966), nel ruolo del "cattivo" Sentenza, apparendo dunque in due dei tre film della cosiddetta trilogia del dollaro firmata dal regista italiano, diventando un'icona degli spaghetti-western.
Uno degli ultimi ruoli di rilievo dell'attore è stato nel cult di John Carpenter 1997: Fuga da New York (1981) e nel drammatico The Octagon (1979) con Chuck Norris. Gli ultimi anni lo vedono tra i protagonisti in pellicole di produzione italo-tedesca, degli action movie di serie B diretti dall'artigiano del cinema Antony M. Dawson (pseudonimo di Antonio Margheriti) e che rifacevano il verso alla serie avventurosa di Indiana Jones. Un'ultima serie di telefilm dal discreto successo televisivo interpretata da Van Cleef a metà degli anni ottanta fu The Master, in cui impersonava un veterano della guerra di Corea, maestro nel Ninjutsu.
Van Cleef morì per un attacco di cuore a Oxnard (California) ed è sepolto nel cimitero Forest Lawn Memorial Park di Hollywood Hills a Los Angeles.

Vita privata
Van Cleef si sposò tre volte. Il primo matrimonio fu nel 1943 con Patsy Ruth, dalla quale ebbe tre figli, Deborah, Alan e David. Nel 1960 ottenne il divorzio per poi risposarsi, nello stesso anno, con Joan Drane. Nel 1974 ottenne il divorzio dalla Drane e due anni dopo si sposò con Barbara Havelone, con la quale rimase fino alla sua morte nel 1989.
Dalla nascita aveva un occhio di colore verde e l'altro di colore blu: questa caratteristica, chiamata eterocromia, veniva camuffata in tutti i suoi film, ma ne Il buono, il brutto, il cattivo è possibile notarlo grazie ai frequenti primi piani. Perse la falange distale del dito medio della mano destra, evidente nei particolari nello scontro a fuoco finale de Il buono, il brutto, il cattivo.

Omaggi e citazioni
Lee Van Cleef è stato di ispirazione a Leonardo Ortolani, autore della serie di fumetti Rat-Man, per il personaggio del direttore di carcere Hauk, uno dei protagonisti della sottoserie Quadrilogia di Dio.
Nei titoli di coda del film di Quentin Tarantino Kill Bill vol. 2, del 2004, compare il nome di Van Cleef, accanto a quello di Sergio Leone.
Sempre nella cinematografia di Tarantino, nel film The Hateful Eight, il maggiore Warren, interpretato da Samuel L. Jackson, ha un abito che ricorda molto quello del colonnello Mortimer (Van Cleef) in Per qualche dollaro in più.
Il personaggio del film Rango Jake Sonagli ha le fattezze di Sentenza, il personaggio interpretato da Van Cleef in Il buono, il brutto, il cattivo.
Van Cleef ha ispirato anche le fattezze del pistolero Revolver Ocelot, nella saga di Metal Gear Solid e di Old Snake in Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots.
I Primus nel loro album Green Naugahyde intitolano un loro brano proprio Lee Van Cleef.
Lee Van Cleef e Sentenza, sono omaggiati nel gioco da tavolo Bang!, essendo due dei personaggi giocabili chiamati Lee Van Kliff e Slab the Killer (la cui illustrazione ricorda molto le fattezze dell'antagonista de Il buono, il brutto, il cattivo), rispettivamente presenti nell'espansione Wild West Show e nel gioco originale.
Nei fumetti di Lucky Luke il personaggio del bounty hunter Elliot Belt ha le fattezze di Lee Van Cleef.Filmografia
Cinema
Mezzogiorno di fuoco (High Noon), regia di Fred Zinnemann (1952)
La frontiera indomita (Untamed Frontier), regia di Hugo Fregonese (1952)
Il quarto uomo (Kansas City Confidential), regia di Phil Karlson (1952)
Il diario di un condannato (The Lawless Breed), regia di Raoul Walsh (1953)
Il ritorno dei vendicatori (The Bandits of Corsica), regia di Ray Nazarro (1953)
White Lightning, regia di Edward Bernds (1953)
Il risveglio del dinosauro (The Beast from 20,000 Fathoms), regia di Eugène Lourié (1953)
Arena, regia di Richard Fleischer (1953)
Squadra omicidi (Vice Squad), regia di Arnold Laven (1953)
Jack Slade l'indomabile (Jack Slade), regia di Harold D. Schuster (1953)
Le frontiere dei Sioux (The Nebraskan), regia di Fred F. Sears (1953)
I senza legge (Tumbleweed), regia di Nathan Juran (1953)
Zingaro (Gypsy Colt), regia di Andrew Marton (1954)
Gli avvoltoi della strada ferrata (Rails Into Laramie), regia di Jesse Hibbs (1954)
La freccia nella polvere (Arrow In the Dust), regia di Lesley Selander (1954)
L'ascia di guerra (The Yellow Tomahawk), regia di Lesley Selander (1954)
La principessa del Nilo (Princess of the Nile), regia di Harmon Jones (1954) – non accreditato
Desperado (The Desperado), regia di Thomas Carr (1954)
Alba di fuoco (Dawn at Socorro), regia di George Sherman (1954)
Il tesoro della montagna rossa (Treasure of Ruby Hills), regia di Frank McDonald (1955)
La banda dei dieci (Ten Wanted Men), regia di H. Bruce Humberstone (1955)
La polizia bussa alla porta (The Big Combo), regia di Joseph H. Lewis (1955)
G-Men: evaso 50574 (I Cover the Underworld), regia di R.G. Springsteen (1955)
Sangue di Caino (The Road to Denver), regia di Joseph Kane (1955)
Brooklyn chiama polizia (The Naked Street), regia di Maxwell Shane (1955) –non accreditato
Gli ostaggi (A Man Alone), regia di Ray Milland (1955)
Sakiss, vendetta indiana (The Vanishing American), regia di Joseph Kane (1955)
L'uomo senza paura (Man Without a Star), regia di King Vidor (1955)
Il conquistatore (The Conqueror), regia di Dick Powell (1956)
La legge del capestro (Tribute to a Bad Man), regia di Robert Wise (1956)
Il conquistatore del mondo (It Conquered the World), regia di Roger Corman (1956)
Mezzogiorno di... fifa (Pardners), regia di Norman Taurog (1956)
I gangster non perdonano (Accused of Murder), regia di Joseph Kane (1956)
Una pistola tranquilla (The Quiet Gun), regia di William F. Claxton (1957)
Sceriffo federale (The Badge of Marshal Brennan), regia di Albert C. Gannaway (1957)
La porta della Cina (China Gate), regia di Samuel Fuller (1957)
Sfida all'O.K. Corral (Gunfight at the O.K. Corral), regia di John Sturges (1957)
L'uomo solitario (The Lonely Man), regia di Henry Levin (1957)
La maschera nera di Cedar Pass (The Last Stagecoach West), regia di Joseph Kane (1957)
Il ritorno di Joe Dakota (Joe Dakota), regia di Richard Bartlett (1957)
Il segno della legge (The Tin Star), regia di Anthony Mann (1957)
Pistolero senza onore (Gun Battle at Monterey), regia di Sidney Franklin Jr. e Carl K. Hittleman (1957)
Lungo il fiume rosso (Raiders of Old California), regia di Albert C. Gannaway (1957)
La legge del fucile (Day of the Bad Man), regia di Harry Keller (1958)
I giovani leoni (The Young Lions), regia di Edward Dmytryk (1958)
Bravados (The Bravados), regia di Henry King (1958)
Machete, regia di Kurt Neumann (1958)
La banda di Las Vegas (Guns, Girls, and Gangsters), regia di Edward L. Cahn (1959)
L'albero della vendetta (Ride Lonesome), regia di Budd Boetticher (1959)
La squadra infernale (Posse from Hell), regia di Herbert Coleman (1961)
L'uomo che uccise Liberty Valance (The Man Who Shot Liberty Valance), regia di John Ford (1962)
La conquista del West (How the West Was Won), regia di John Ford, Henry Hathaway, George Marshall (1962) – non accreditato
Per qualche dollaro in più, regia di Sergio Leone (1965)
Il buono, il brutto, il cattivo, regia di Sergio Leone (1966)
La resa dei conti, regia di Sergio Sollima (1967)
I giorni dell'ira, regia di Tonino Valerii (1967)
Da uomo a uomo, regia di Giulio Petroni (1967)
Al di là della legge, regia di Giorgio Stegani (1968)
Commandos, regia di Armando Crispino (1968)
Ehi amico... c'è Sabata. Hai chiuso!, regia di Gianfranco Parolini (1969)
El Condor, regia di John Guillermin (1970)
Barquero, regia di Gordon Douglas (1970)
È tornato Sabata... hai chiuso un'altra volta!, regia di Gianfranco Parolini (1971)
Capitan Apache (Captain Apache), regia di Alexander Singer (1971)
E continuavano a fregarsi il milione di dollari (Bad Man's River), regia di Eugenio Martín (1971)
I magnifici sette cavalcano ancora (The Magnificent Seven Ride!), regia di George McCowan (1972)
Il grande duello, regia di Giancarlo Santi (1972)
Dio, sei proprio un padreterno!, regia di Michele Lupo (1973)
Là dove non batte il sole, regia di Antonio Margheriti (1974)
La parola di un fuorilegge... è legge! (Take a Hard Ride), regia di Antonio Margheriti (1975)
Controrapina (The Rip Off), regia di Antonio Margheriti (1975)
Diamante Lobo, regia di Gianfranco Parolini (1976)
L'uomo di Santa Cruz (Kid Vengeance), regia di Joseph Manduke (1977)
Quel pomeriggio maledetto, regia di Mario Siciliano (1977)
The Octagon, regia di Eric Karson (1980)
1997: Fuga da New York (Escape from New York), regia di John Carpenter (1981)
Killing Machine, regia di José Antonio de la Loma (1984)
Arcobaleno selvaggio (Code Name: Wild Geese), regia di Antonio Margheriti (1985)
La leggenda del rubino malese, regia di Antonio Margheriti (1985)
Risposta armata (Armed Response), regia di Fred Olen Ray (1986)
Il triangolo della paura (Der Commander), regia di Antonio Margheriti (1988)
Thieves of Fortune, regia di Michael MacCarthy (1989)
La corsa più pazza del mondo 2 (Speed Zone!), regia di Jim Drake (1989)Televisione
Zorro – serie TV, episodio 2x01 (1958)
The Rifleman – serie TV, 4 episodi (1959-1962)
The Slowest Gun in the West, regia di Herschel Daugherty – film TV (1960)
Bonanza – serie TV (1960)
Gunsmoke – serie TV (1960-1966)
Ai confini della realtà – serie TV, episodio 3x07 (1961)
Luke and the Tenderfoot, regia di Herman Hoffman e Montgomery Pittman – film TV (1965)
Non c'è posto per nascondersi (Nowhere to Hide), regia di Jack Starrett – film TV (1977)
Un mestiere difficile (The Hard Way), regia di Michael Dryhurst – film TV (1979)
Master (The Master) – serie TV, 13 episodi (1985)Doppiatori italiani
Nelle versioni in italiano dei suoi film, Lee Van Cleef è stato doppiato da:

Renato Turi in Sfida all'O.K. Corral, Il ritorno di Joe Dakota, I giovani leoni, La resa dei conti, Arcobaleno selvaggio, Diamante Lobo, Là dove non batte il sole, El Condor, Barquero, Ehi amico... c'è Sabata, hai chiuso!, È tornato Sabata... hai chiuso un'altra volta, Capitan Apache, La freccia nella polvere, La banda dei dieci, Il diario di un condannato, La legge del fucile, Il segno della legge, L'uomo solitario, Gli avvoltoi della strada ferrata, La leggenda del rubino malese
Emilio Cigoli in Per qualche dollaro in più, Il buono, il brutto, il cattivo, I giorni dell'ira, Al di là della legge, I magnifici sette cavalcano ancora, Il grande duello, Da uomo a uomo
Bruno Persa in Bravados, L'albero della vendetta, La principessa del Nilo
Sergio Graziani in La parola di un fuorilegge... è legge!, L'uomo che uccise Liberty Valance, Dio, sei proprio un padreterno!
Manlio Busoni in La legge del capestro, I senza legge
Riccardo Mantoni ne La conquista del West
Stefano Sibaldi in Gli ostaggi
Gualtiero De Angelis in Zingaro
Pino Locchi in La polizia bussa alla porta
Giuseppe Rinaldi in E continuavano a fregarsi il milione di dollari
Gianni Musy in 1997: fuga da New York
Sergio Tedesco ne La squadra infernale
Rino Bolognesi in Quel pomeriggio maledettoNote

Bibliografia
Christopher Frayling, Sergio Leone - Danzando con la morte, Ed. Il Castoro, giugno 2002 - ISBN 88-8033-207-4Altri progetti

Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Lee Van CleefCollegamenti esterni

Sito ufficiale, su briansdriveintheater.com.
(EN) Lee Van Cleef, su Internet Movie Database, IMDb.com.
(EN) Lee Van Cleef, su AllMovie, All Media Network.
(EN) Lee Van Cleef, su Find a Grave.
Biografia di Lee Van Cleef da ecodelcinema.com, su ecodelcinema.com.

film lee van cleef

schede ultimi film lee van cleef


notizie cinema

Schede film

Cinema trailer

Film in sala

Cinema novità

Trova cinema roma

Trova cinema milano

Trova cinema napoli

Musica news

Musica top songs



INSERISCI LA TUA PUBBLICITA' SU


scopri come promuovere la tua attività



#notiziecinema film anteprime novità
notiziecinema.it
novità, film anteprime, cinema trailer, programmazione cinema, coming soon facebook notizie cinema twitter notizie cinema youtube notizie cinema rss notizie cinema

trova cinema genova trova cinema imperia trova cinema latina trova cinema lecce trova cinema lecco

(c) media promotion srl - web agency