notizie cinema notizie cinema
search music

Gianrico Tedeschi
1920
età 104




Gianrico Tedeschi (Milano, 20 aprile 1920 – Pettenasco, 27 luglio 2020) è stato un attore italiano.



Biografia
Studente alla facoltà di Magistero della Cattolica di Milano, durante la seconda guerra mondiale fu chiamato alle armi come ufficiale e partecipò alla campagna di Grecia; fatto prigioniero dopo l'armistizio, venne internato tra gli IMI nei campi di Beniaminów, Sandbostel e Wietzendorf. Nella prigionia conobbe un altro internato destinato a diventare celebre, Giovannino Guareschi. A Sandbostel recitò per la prima volta nella parte di Enrico IV nell'omonima opera di Pirandello.


Nel 1947, mentre si diplomava all'Accademia nazionale d'arte drammatica di Roma, ebbe anche il suo esordio teatrale sotto la guida di Giorgio Strehler. Negli anni successivi recitò in varie compagnie e in diversi teatri, tra i quali lo Stabile di Roma, cimentandosi anche nella rivista e nella commedia musicale (nel 1961 Enrico '61 e nel 1964 My Fair Lady, di Garinei e Giovannini). Nel 1950 è Feste ne La dodicesima notte di William Shakespeare, per la regia di Orazio Costa, con attori come Giorgio De Lullo, Camillo Pilotto, Salvo Randone, Nino Manfredi, Rossella Falk, Anna Proclemer, al Castello di San Giusto per il Teatro Verdi (Trieste).
Attore di grande versatilità e di peculiare umorismo, fu uno dei protagonisti della prosa televisiva (I giocatori, Tredici a tavola e La professione della signora Warren, per citare solo alcuni titoli), ma offrì prove brillanti anche nello spettacolo leggero: nel 1961 affiancò Bice Valori e Lina Volonghi nel varietà di Falqui Eva ed io e nel 1977 partecipò a Bambole, non c'è una lira. Prese parte anche ai grandi sceneggiati della Rai, interpretando, tra gli altri, personaggi come Marmeládov in Delitto e castigo (1963), Sorin ne Il gabbiano (1969) e Paolino in Demetrio Pianelli (1963).
Protagonista assiduo della trasmissione pubblicitaria Carosello, al quale prestò più volte il suo volto buffo e arguto, Tedeschi è ricordato soprattutto come testimonial delle caramelle Sperlari, in scenette trasmesse dal 1974. Sempre negli anni settanta interpretò inoltre, a teatro, Il cardinale Lambertini. Nella stagione 1972-73 partecipò anche alla trasmissione radiofonica Gran varietà, condotta da Raffaella Carrà, nel ruolo del Conversevole della Domenica, un oratore che si esprime in un linguaggio ricercato per un pubblico che lo comprende solo a tratti.
Nel 2000 rinnovò il suo successo teatrale interpretando la malinconica pièce Le ultime lune di Furio Bordon (precedentemente affidato a Marcello Mastroianni, alla sua ultima apparizione teatrale), che portò in scena per dieci stagioni (fino al 2010).
Nel 2011 fu l'industriale Oldfield ne La compagnia degli uomini di Edward Bond, una produzione del Piccolo Teatro di Milano, con la regia di Luca Ronconi. Per questa interpretazione vince il Premio Ubu come migliore attore.
Il 20 aprile 2020 festeggiò 100 anni, ricevendo un messaggio di auguri del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Muore il 27 luglio dello stesso anno, nella sua casa di Crabbia di Pettenasco, sulla sponda est del Lago d'Orta. Dopo la cremazione, avvenuta a Domodossola, le ceneri sono state conservate in casa, dalla seconda moglie Marianella Laszlo, conosciuta nel 1968. Aveva due figlie, Sveva, anch'ella attrice, ed Enrica, docente universitaria di sociologia, avuta dal primo matrimonio.

Filmografia
Il padrone del vapore, regia di Mario Mattoli (1951)
Noi due soli, regia di Marino Girolami, Vittorio Metz e Marcello Marchesi (1952)
Opinione pubblica, regia di Maurizio Corgnati (1954)
Gli ultimi cinque minuti, regia di Giuseppe Amato (1955)
Bravissimo, regia di Luigi Filippo D'Amico (1955)
I pappagalli, regia di Bruno Paolinelli (1955)
Susanna tutta panna, regia di Steno (1957)
Femmine tre volte, regia di Steno (1957)
Carmela è una bambola, regia di Gianni Puccini (1958)
Caporale di giornata, regia di Carlo Ludovico Bragaglia (1958)
La legge, regia di Jules Dassin (1959)
Non perdiamo la testa, regia di Mario Mattoli (1959)
La cento chilometri, regia di Giulio Petroni (1959)
L'impiegato, regia di Gianni Puccini (1960)
Cartagine in fiamme, regia di Carmine Gallone (1960)
Adua e le compagne, regia di Antonio Pietrangeli (1960)
Il federale, regia di Luciano Salce (1961)
Madame Sans-Gêne, regia di Christian-Jaque (1961)
La lepre e la tartaruga, episodio di Le quattro verità, regia di Alessandro Blasetti (1962)
Gli eroi del doppio gioco, regia di Camillo Mastrocinque (1962)
Tempo di Roma, regia di Denys de La Patellière (1963)
Illibatezza, episodio di Ro.Go.Pa.G., regia di Roberto Rossellini (1963)
L'uomo in blue, episodio di I 4 tassisti, regia di Giorgio Bianchi (1963)
Un marito in condominio, regia di Angelo Dorigo (1963)
Il ladro della Gioconda, regia di Michel Deville (1966)
Come imparai ad amare le donne, regia di Luciano Salce (1966)
Il marito è mio e l'ammazzo quando mi pare, regia di Pasquale Festa Campanile (1968)
Scusi, lei conosce il sesso?, regia di Vittorio De Sisti (1968)
Gli infermieri della mutua, regia di Giuseppe Orlandini (1969)
Brancaleone alle crociate, regia di Mario Monicelli (1970)
Il merlo maschio, regia di Pasquale Festa Campanile (1971)
Io non vedo, tu non parli, lui non sente, regia di Mario Camerini (1971)
Ettore lo fusto, regia di Enzo G. Castellari (1972)
L'uccello migratore, regia di Steno (1972)
Frankenstein all'italiana, regia di Armando Crispino (1975)
La visita, episodio di Spogliamoci così, senza pudor..., regia di Sergio Martino (1976)
Mimì Bluette... fiore del mio giardino, regia di Carlo Di Palma (1976)
Il mostro, regia di Luigi Zampa (1977)
La presidentessa, regia di Luciano Salce (1977)
Dottor Jekyll e gentile signora, regia di Steno (1979)
Temporale Rosy, regia di Mario Monicelli (1979)
Prestazione straordinaria, regia di Sergio Rubini (1994)
Viva la libertà, regia di Roberto Andò (2013)Doppiaggio
Charles Boyer in A piedi nudi nel parco
Walter Matthau in È ricca, la sposo e l'ammazzo, Appartamento al Plaza
Michel Simon in La più bella serata della mia vita
Ivo Garrani in Ragazze da marito
Ward Bond in Le ali delle aquile
James Ellison in Sette settimane di guai
Steven Geray in Il grande cielo
Spike Milligan in I tre moschettieri
Michael Ogden in La scarpetta e la rosa - La storia di Cenerentola
Buddy Baer in Africa strilla
Dennis O'Keefe in Una gabbia di matti
Ewan Roberts in Il giorno dei Trifidi
Alfred Adam in Maigret a PigalleProsa radiofonica Rai
E chi si è visto si è visto, regia di Luciano Mondolfo, 1957.
Il caso Papaleo di Ennio Flaiano, regia di Luciano Mondolfo, trasmessa il 18 febbraio 1963.Prosa televisiva Rai
La scuola delle mogli di Molière, regia Corrado Pavolini, trasmesso il 7 ottobre 1955.
Giochi di prestigio, regia di Alberto Gagliardelli, 1956.
Fermenti, regia di Carlo Ludovico Bragaglia, trasmessa il 10 maggio 1957.
La vedova allegra, di Franz Lehar, regia di Antonello Falqui, 1968.
Lily Champagne di Scarnicci e Tarabusi, regia di Flaminio Bollini, 1968.
Qualcuno bussa alla porta, episodio: Il cannocchiale, regia di Carlo Quartucci, trasmesso l'8 gennaio 1971.
Racconti fantastici di Primo Levi , episodio Il versificatore (1971)
L'acqua cheta, operetta, regia di Vito Molinari, 1974
Ona famiglia de cilapponi di Carlo Dossi, regia di Mario Morini, trasmesso il 7 marzo 1980.Teatrografia
La dodicesima notte, regia di Orazio Costa con Paolo Panelli, Salvo Randone, Nino Manfredi e Bice Valori (1950).
La vedova scaltra, regia di Giorgio Strehler con Laura Adani, Tino Carraro, Romolo Valli (1953).
Viaggio a Parigi, regia di Antonello Falqui con Paolo Ferrari, Alberto Bonucci e Maria Grazia Francia (1959)
Enrico '61, regia Garinei e Giovannini con Renato Rascel, Renzo Palmer, Gisella Sofio e Gloria Paul prima al Teatro Lirico di Milano, 26 novembre 1961.
My Fair Lady, regia di Garinei e Giovannini, con Delia Scala, Mario Carotenuto (1964).
Luv, regia di Giuseppe Patroni Griffi con Walter Chiari e Franca Valeri (1966).
L'opera da tre soldi, regia di Giorgio Strehler con Milva, Domenico Modugno, Gianni Agus e Giulia Lazzarini (1973).
Arlecchino servitore dei due padroni, regia di Giorgio Strehler con Ferruccio Soleri, Ginella Bertacchi e Angelo Corti (1973).
Amori miei, regia di Garinei e Giovannini con Ornella Vanoni e Duilio Del Prete (1975)
No no Nanette, regia di Vito Molinari con Claudio Lippi e Elisabetta Viviani (1979)
Le smanie per la rivoluzione, regia di Luca De Fosco (1989).
La compagnia degli uomini, regia di Luca Ronconi (2011).
Dipartita finale, regia di Franco Branciaroli (2016)Note

Altri progetti

Wikiquote contiene citazioni di o su Gianrico Tedeschi
Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Gianrico TedeschiCollegamenti esterni

(EN) Gianrico Tedeschi, su Discogs, Zink Media.
(EN) Gianrico Tedeschi, su MusicBrainz, MetaBrainz Foundation.
Gianrico Tedeschi, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net.
(EN) Gianrico Tedeschi, su Internet Movie Database, IMDb.com.
(EN) Gianrico Tedeschi / Gianrico Tedeschi (altra versione), su AllMovie, All Media Network.
(DE, EN) Gianrico Tedeschi, su filmportal.de.

film gianrico tedeschi

schede ultimi film gianrico tedeschi


notizie cinema

Schede film

Cinema trailer

Film in sala

Cinema novità

Trova cinema roma

Trova cinema milano

Trova cinema napoli

Musica news

Musica top songs



INSERISCI LA TUA PUBBLICITA' SU


scarica gratis



#notiziecinema film anteprime novità
notiziecinema.it
novità, film anteprime, cinema trailer, programmazione cinema, coming soon facebook notizie cinema twitter notizie cinema youtube notizie cinema rss notizie cinema

trova cinema campobasso trova cinema caserta trova cinema catania trova cinema catanzaro trova cinema chieti

(c) media promotion srl - web agency