notizie cinema notizie cinema
search music

Catherine Deneuve
1943 N




Catherine Deneuve, pseudonimo di Catherine Dorléac (Parigi, 22 ottobre 1943), è un'attrice, attivista e produttrice cinematografica francese, candidata all'Oscar per la miglior attrice nel 1992.



Biografia

Considerata una delle più grandi attrici francesi, Catherine Deneuve è figlia dell'attore Maurice Dorléac e di Renée Deneuve, entrambi doppiatori. Debutta nel cinema ancora adolescente nel 1956, nel film Le collegiali. Anche sua sorella maggiore, Françoise Dorléac, aveva intrapreso la carriera di attrice, ma perse la vita a 25 anni in un incidente d'auto.
Dopo alcune particine poco interessanti che le fanno pensare di lasciare il mondo del cinema, grazie anche alla sorella, incontra il regista Jacques Demy che le offre il ruolo di protagonista nel film musical Les Parapluies de Cherbourg (1964). Grazie a questo film raggiunge il successo e ottiene la possibilità di lavorare in film importanti con registi di fama: La costanza della ragione di Pasquale Festa Campanile (1964), Répulsion (1965) di Roman Polański e Bella di giorno (1967) di Luis Buñuel. Quest'ultima interpretazione è elencata nelle 100 migliori di tutti i tempi secondo il Premiere Magazine.
Negli anni '70 continua a lavorare senza sosta non solo in Francia ma anche all'estero, soprattutto in Italia dove collabora con registi come Marco Ferreri (per il quale lavora a fianco di Marcello Mastroianni nel film La cagna del 1972), Mauro Bolognini e Dino Risi. Riceve offerte anche dagli USA che le permettono di lavorare con attori come Omar Sharif, Jack Lemmon e Gene Hackman, ma non conserva un ricordo positivo di tutti questi film. Nel 1997 è protagonista del video della canzone N'Oubliez Jamais di Joe Cocker.
Una nuova svolta nella sua carriera arriva nel 1981 con l'interpretazione nel film L'ultimo metrò di François Truffaut, grazie al quale vince il suo primo César come migliore attrice. Nel 1992 ottiene il suo secondo premio con il film Indocina, in un ruolo che le vale nel medesimo anno anche la candidatura al premio Oscar alla miglior attrice.
Nel 1998 viene premiata a Venezia con la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile nel film Place Vendôme. Nel 2001 interpreta Gaby nel film/musical 8 donne e un mistero diretto da François Ozon. Nello stesso anno appare in Dancer in the Dark di Lars von Trier. Pubblica le sue memorie nel 2004, firmando l'autobiografia "A l'ombre de moi-meme". Dopo Brigitte Bardot, le sue fattezze vengono prese a modello per l'iconica figura di Marianne, simbolo femminile della Repubblica Francese usato allegoricamente su monete, banconote e francobolli del paese.
Nel 2006 viene designata come presidente della giuria della 63ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Nel 2008, secondo i critici, viene indicata come una delle possibili vincitrici del premio alla miglior attrice al Festival di Cannes per Racconto di Natale, ma non ottiene il premio. Riceve però un riconoscimento speciale in occasione del 61º Festival. Nel 2009 si esibisce per la prima volta dal vivo in Italia, accanto a Michele Placido, con lo spettacolo Mi ricordo, prodotto da Angelo Tumminelli, nell'ambito del Festival della Versiliana.


Vita privata
Ambasciatrice dell'UNESCO, la Deneuve ha avuto due figli, entrambi attori: Christian Vadim, nato nel 1963 dalla sua relazione con il regista Roger Vadim, e Chiara Mastroianni, nata nel 1972 dalla sua relazione pluriennale con l'attore italiano Marcello Mastroianni.
È stata sposata una sola volta, dal 1965 al 1972, con il fotografo britannico David Bailey.

Attivismo politico
Assieme alla figlia Chiara Mastroianni, Chantal Akerman, Christophe Honoré, Jean-Pierre Limosin, Zina Modiano, Victoria Abril, Gaël Morel, Louis Garrel, Yann Gonzalez, Clotilde Hesme, Agathe Berman e Paulo Branco è stata tra i sottoscrittori della lettera aperta agli spettatori cittadini (Lettre ouverte aux spectateurs citoyens), pubblicata da Libération il 7 aprile 2009, contro la legge numero 669 del 12 giugno 2009, nota come "Loi Création et Internet", istitutiva della HADOPI (Haute Autorité pour la diffusion des oeuvres et la protection des droits sur l'Internet).Si dichiara di sinistra, ha lottato per la legalizzazione dell'aborto nel 1971 firmando il manifesto delle 343 e appoggiando l'avvocato femminista Gisèle Halimi, sostiene i diritti LGBT e Amnesty International nella lotta contro la pena di morte. Ha più volte appoggiato il Partito Socialista e ha difeso dalle critiche misogine nel 2007 la candidata Ségolène Royal, firmando una petizione in suo favore. Ha criticato nel 2018 il movimento femminista MeToo definendolo una forma di "neo-puritanesimo" e "caccia alle streghe" verso gli uomini (pur manifestando solidarietà alle vittime conclamate di violenza sessuale e molestia) e si è schierata nel 2013 contro la proposta di legge di criminalizzazione dei clienti della prostituzione realizzata poi nel 2016, su iniziativa della ministra socialista Najat Vallaud-Belkacem.
Filmografia
Cinema


Le collegiali (Les collégiennes), regia di André Hunebelle (1956)
Les Petits Chats, regia di Jacques R. Villa (1959)
La ragazza super sprint (Les portes claquents), regia di Jacques Poitrenaud, Michel Fernaud (1960)
All'ultimo minuto (L'homme à femmes), regia di Jacques-Gérard Cornu (1960)
Sophie, episodio di Les Parisiennes, regia di Marc Allégret (1961)
I caldi amori (Et Satan conduit le bal), regia di Grisha M. Dabat (1962)
Il vizio e la virtù (Le vice et la vertu), regia di Roger Vadim (1962)
Antologia sessuale (Vacances portugaises), regia di Pierre Kast (1963)
L'uomo che vendette la Tour Eiffel, episodio di Le più belle truffe del mondo, regia di Claude Chabrol (1963)
Les Parapluies de Cherbourg, regia di Jacques Demy (1964)
Caccia al maschio (La chasse à l'homme), regia di Édouard Molinaro (1964)
...poi ti sposerò (Un monsieur de compagnie), regia di Philippe de Broca (1964)
La costanza della ragione, regia di Pasquale Festa Campanile (1964)
Ossessione nuda (Le chant du monde), regia di Marcel Camus (1965)
Repulsione (Repulsion), regia di Roman Polański (1965)
L'armata sul sofà (La vie de château) di Jean-Paul Rappeneau (1965)
Angela, episodio di Sopra e sotto il letto (Das Liebeskarussell), regia di Rolf Thiele (1965)
Le creature (Les créatures), regia di Agnès Varda (1966)
Bella di giorno (Belle de jour), regia di Luis Buñuel (1967)
Josephine (Les Demoiselles de Rochefort), regia di Jacques Demy (1967)
Benjamin ovvero le avventure di un adolescente (Benjamin ou Les mémoires d'un puceau), regia di Michel Deville (1967)
Manon 70, regia di Jean Aurel (1967)
La Chamade, regia di Alain Cavalier (1968)
Mayerling, regia di Terence Young (1968)
La mia droga si chiama Julie (La Sirène du Mississipi), regia di François Truffaut (1969)
Sento che mi sta succedendo qualcosa (The April Fools), regia di Stuart Rosenberg (1969)
Tristana, regia di Luis Buñuel (1970)
La favolosa storia di Pelle d'Asino (Peau d'âne), regia Jacques Demy (1970)
Tempo d'amore (Ça n'arrive qu'aux autres), regia di Nadine Trintignant (1971)
La cagna (Liza), regia di Marco Ferreri (1972)
Notte sulla città (Un flic), regia di Jean-Pierre Melville (1972)
Non toccare la donna bianca, regia di Marco Ferreri (1973)
Niente di grave, suo marito è incinto (L'Événement le plus important depuis que l'homme a marché sur la Lune), regia di Jacques Demy (1973)
Fatti di gente perbene, regia di Mauro Bolognini (1974)
Due prostitute a Pigalle (Zig Zig), regia di László Szabó (1974)
La ragazza con gli stivali rossi (La femme aux bottes rouges), regia di Jean-Luis Bunuel (1974)
Appuntamento con l'assassino (L'agression), regia di Gérard Pirès (1974)
Un gioco estremamente pericoloso (Hustle), regia di Robert Aldrich (1975)
Il mio uomo è un selvaggio (Le sauvage), regia di Jean-Paul Rappeneau (1975)
Chissà se lo farei ancora (Si c'était à refaire), regia di Claude Lelouch (1976)
Anima persa, regia di Dino Risi (1977)
La bandera - Marcia o muori (March or Die), regia di Dick Richards (1977)
Casotto, regia di Sergio Citti (1977)
I soldi degli altri (L'argent des autres), regia di Christian de Chalonge (1978)
Persuasione occulta (Écoute voir...), regia di Hugo Santiago (1978)
Ils sont grands ces petits, regia di Joël Santoni (1978)
A noi due (A nous deux), regia di Claude Lelouch (1979)
Coraggio scappiamo (Courage fuyons), regia di Yves Robert (1979)
L'ultimo metrò (Le dernier métro), regia di François Truffaut (1980)
Vi amo (Je vous aime), regia di Claude Berri (1980)
Codice d'onore (Le choix des armes), regia di Alain Corneau (1981)
Hôtel des Amériques, regia di André Téchiné (1981)
Il bersaglio (Le choc), regia di Robin Davis (1982)
Vacanze africane (L'Africain), regia di Philippe de Broca (1983)
Miriam si sveglia a mezzanotte (The Hunger), regia di Tony Scott (1983)
Scandalo a palazzo (Le bon plaisir), regia di Francis Girod (1983)
Fort Saganne, regia di Alain Corneau (1984)
Amore e musica (Paroles et musique), regia di Elie Chouraqui (1984)
Speriamo che siafemmina regia di Mario Monicelli (1985)
Il luogo del delitto(Le Lieu du crime), regia di André Téchiné (1986)
Agent trouble, regia di Jean-Pierre Mocky (1987)
Drôle d'endroit pour une rencontre, regia di François Dupeyron (1987)
Fréquence meurtre, regia di Elisabeth Rappeneau (1988)
La Reine blanche, regia di Jean-Loup Hubert (1991)
Indocina (Indochine), regia di Régis Wargnier (1992)
Ma saison préférée, regia di André Téchiné (1993)
Cento e una notte, regia di Agnès Varda (1995)
I misteri del convento (O Convento), regia di Manoel de Oliveira (1995)
Court toujours: L'inconnu, regia di Ismaël Ferroukhi (1996)
Genealogia di un crimine (Généalogies d'un crime), regia di Raúl Ruiz (1996)
Les Voleurs, regia di André Téchiné (1996)
Place Vendôme, regia di Nicole Garcia (1998)
Pola X, regia di Leos Carax (1999)
Belle Maman, regia di Gabriel Aghion (1999)
Le Vent de la nuit, regia di Philippe Garrel (1999)
Est-ovest - Amore-libertà, regia di Régis Wargnier (1999)
Il tempo ritrovato (Le temps retrouvé, d'après l'oeuvre de Marcel Proust), regia di Raúl Ruiz (1999)
Dancer in the Dark, regia di Lars von Trier (2000)
8 donne e un mistero (8 femmes), regia di François Ozon (2001)
D'Artagnan, regia di Peter Hyams (2001)
Pollicino (Le petit poucet), regia di Olivier Dahan (2001)
Ritorno a casa (Je rentre à la maison), regia di Manoel de Oliveira (2001)
Au plus près du paradis, regia di Tonie Marshall (2002)
Princesse Marie, regia di Benoît Jacquot (2003)
Un film parlato (Un Filme Falado), regia di Manoel de Oliveira (2003)
I tempi che cambiano (Les temps qui changent), regia di André Téchiné (2004)
I re e la regina (Rois et reine), regia di Arnaud Desplechin (2004)
Palais Royal!, regia di Valérie Lemercier (2004)
L'eletto (Le concile de pierre), regia di Guillaume Nicloux (2006)
Le Héros de la famille, regia di Thierry Klifa (2006)
Après lui, regia di Gaël Morel (2007)
Persepolis, regia di Marjane Satrapi (2007) - voce
Racconto di Natale (Un conte de Noël), regia di Arnaud Desplechin (2008)
Potiche - La bella statuina, regia di François Ozon (2010)
Scatti rubati (L'homme qui voulait vivre sa vie), regia di Éric Lartigau (2010)
Asterix & Obelix al servizio di Sua Maestà (Astérix & Obélix: Au service de sa Majesté), regia di Laurent Tirard (2012)
Elle s'en va, regia di Emmanuelle Bercot (2013)
Tre cuori (3 coeurs), regia di Benoît Jacquot (2014)
Piccole crepe, grossi guai (Dans la cour), regia di Pierre Salvadori (2014)
L'Homme que l'on aimait trop, regia di André Téchiné (2014)
Dio esiste e vive a Bruxelles (Le Tout Nouveau Testament), regia di Jaco Van Dormael (2015)
A testa alta (La tête haute), regia di Emmanuelle Bercot (2015)
Quello che so di lei (Sage femme), regia di Martin Provost (2017)
All That Divides Us - Amore criminale (Tout nous sépare), regia di Thierry Klifa (2017)
Bonne pomme - Nessuno è perfetto (Bonne pomme), regia di Florence Quentin (2017)
L'erba cattiva (Mauvaises Herbes), regia di Kheiron (2018)
Tutti i ricordi di Claire (La dernière folie de Claire Darling), regia di Julie Bertuccelli (2018)
Le verità (La vérité), regia di Hirokazu Kore'eda (2019)Televisione
Princesse Marie (Princesse Marie), regia di Benoît Jacquot (2003)
Le relazioni pericolose (Les liaisons dangereuses), regia di Josée Dayan (2003)
Nip/Tuck - serie TV, episodio 4x12 (2006)Riconoscimenti
Premio Oscar
1993 - Candidatura alla miglior attrice protagonista per Indocina
Premio César
1976 - Candidatura alla migliore attrice per Il mio uomo è un selvaggio
1981 - Migliore attrice per L'ultimo metrò
1982 - Candidatura alla migliore attrice per Hôtel des Amériques
1988 - Candidatura alla migliore attrice per Agent trouble
1989 - Candidatura alla migliore attrice per Drôle d'endroit pour une rencontre
1993 - Migliore attrice per Indocina
1994 - Candidatura alla migliore attrice per Ma saison préférée
1997 - Candidatura alla migliore attrice per Les Voleurs
1999 - Candidatura alla migliore attrice per Place Vendôme
2006 - Candidatura alla migliore attrice non protagonista per Palais Royal!
2011 - Candidatura alla migliore attrice per Potiche - La bella statuina
2014 - Candidatura alla migliore attrice per Elle s'en va
2015 - Candidatura alla migliore attrice per Piccole crepe, grossi guai
2016 - Candidatura per la migliore attrice per A testa alta
Festival di Cannes
2005 - Palma d'oro onoraria
2008 - Premio speciale
Festival di Venezia
1998 - Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile per Place Vendôme
David di Donatello
1981 - Migliore attrice straniera per L'ultimo metrò
Premio BAFTA
1969 - Candidatura alla migliore attrice protagonista per Bella di giorno
Festival di Berlino
1989 - Orso d'oro alla carriera
2002 - Orso d'argento per il miglior contributo artistico per 8 donne e un mistero (condiviso con tutto il cast femminile)
New York Film Critics Circle Awards1965 - Candidatura per la miglior attrice protagonista per RepulsioneAltri premi
Laurel Awards1970 - Candidatura per la migliore star femminilePremio Bambi1976 - Miglior coppia in una commedia per Il mio uomo è un selvaggio (condiviso con Yves Montand)
2001 - Premio alla carrieraFestival internazionale del cinema di San Sebastián1995 - Premio Donostia alla carrieraFestival cinematografico internazionale di Mosca1997 - Premio onorario per il contributo al cinema
2012 - Premio StanislavskijSatellite Award2001 - Candidatura per la miglior attrice non protagonista in un film drammatico per Dancer in the Dark
2008 - Candidatura per la miglior attrice in un film drammatico per Racconto di Natale

film catherine deneuve

schede ultimi film catherine deneuve


notizie cinema

Schede film

Cinema trailer

Film in sala

Cinema novità

Trova cinema roma

Trova cinema milano

Trova cinema napoli

Musica news

Musica top songs



INSERISCI LA TUA PUBBLICITA' SU


scarica gratis



#notiziecinema film anteprime novità
notiziecinema.it
novità, film anteprime, cinema trailer, programmazione cinema, coming soon facebook notizie cinema twitter notizie cinema youtube notizie cinema rss notizie cinema

trova cinema lucca trova cinema macerata trova cinema matera trova cinema messina trova cinema milano

(c) media promotion srl - web agency