notizie cinema notizie cinema facebook notiziecinema.it twitter notiziecinema.it youtube notiziecinema.it
search music
notizie cinema
cinema news notizie ed aggiornamenti
prossimamente al cinema
film in uscita, i trailers, le trame

#notiziecinema

Dan DuryeaDan Duryea
1907 1968

Dan Duryea (White Plains, 23 gennaio 1907 – Hollywood, 7 giugno 1968) è stato un attore cinematografico, teatrale e televisivo statunitense.



Biografia
Laureato nel 1928 alla Cornell University, dove seguì i corsi di arte drammatica e affrontò le prime esperienze di recitazione, Duryea lavorò per un certo periodo nel settore pubblicitario, quindi iniziò la carriera teatrale a Broadway, raggiungendo una certa notorietà con la rappresentazione di Dead End e di Le piccole volpi, in cui interpretò il ruolo del debole e disonesto Leo Hubbard.
Nel 1940 fu chiamato a Hollywood per partecipare alla versione cinematografica di quest'ultima pièce. Il film Piccole volpi (1941), diretto da William Wyler e interpretato da Bette Davis e Herbert Marshall, ottenne un grande successo di pubblico e di critica, dando immediata fama e notorietà al debuttante Duryea. Nello stesso anno l'attore ottenne ruoli di supporto nella commedia Colpo di fulmine (1941) di Howard Hawks e nel drammatico L'idolo delle folle (1942) di Sam Wood, entrambi accanto a Gary Cooper.
Gli anni quaranta offrirono a Duryea una molteplicità di occasioni in pellicole di primissimo piano, in cui l'attore si specializzò in ruoli prevalentemente secondari, ma di estrema incisività, interpretando personaggi sinistri e tendenzialmente violenti, ma spesso deboli e incapaci. Sono da ricordare i tre film noir girati sotto la direzione di Fritz Lang, Il prigioniero del terrore (1944), La donna del ritratto (1944) e Strada scarlatta (1945). La sua inedita maschera di "cattivo", spesso pervasa da un'allucinata vena di sadismo, risultò straordinariamente efficace anche in altre pellicole del genere, tra cui La fine della signora Wallace (1945), accanto a Erich Von Stroheim, La traccia del serpente (1949) e Doppio gioco (1949). Ma seppe affrontare con altrettanta bravura anche un ruolo da eroe in un film poliziesco minore, L'angelo nero (1946), tratto da un romanzo di Cornell Woolrich.
All'inizio degli anni cinquanta Duryea portò il proprio ruolo di vilain anche nel western, interpretando una tra le più celebri pellicole del genere, Winchester '73 (1950) di Anthony Mann. Durante il decennio lavorò intensamente nei più svariati generi, segnalandosi in particolare nell'avventuroso La baia del tuono (1953), diretto ancora da Mann, nel noir metropolitano La paura bussa alla porta (1955), diretto dall'attore Cornel Wilde, e nel dramma bellico Inno di battaglia (1957) di Douglas Sirk.
Nella seconda metà degli anni cinquanta, Duryea iniziò a lavorare regolarmente per la televisione, partecipando a diversi episodi delle serie western Laramie (1959-1961), Rawhide (1959-1963) e Bonanza (1960-1964), oltre apparire in alcuni show televisivi di successo. L'attore tornò al cinema solo sporadicamente, segnalandosi in un ruolo per lui inconsueto nel film Il volo della fenice (1965), in cui interpretò il devoto e remissivo contabile Standish, coinvolto con altri passeggeri in un incidente aereo nel Sahara, da cui riuscirà a salvarsi con pochi altri compagni.

Vita privata
Mite e bonario di carattere, nella vita privata Dan Duryea fu lontanissimo dai personaggi che portò sullo schermo per la maggior parte della sua carriera. Sposato dal 1932 con Helen Bryan, da lei ebbe due figli, Peter e Richard. Il matrimonio durò fino alla morte della Bryan, avvenuta il 21 gennaio 1967. Fortemente provato dalla perdita della moglie, Duryea non le sopravvisse di molto: colpito da un cancro, morì l'anno successivo, il 7 giugno 1968, all'età di 61 anni.

Spettacoli teatrali
Le piccole volpi (The Little Foxes), di Lillian Hellman (Broadway, 15 febbraio 1939)Filmografia
Cinema
Piccole volpi (The Little Foxes), regia di William Wyler (1941)
Colpo di fulmine (Ball of Fire), regia di Howard Hawks (1941)
L'idolo delle folle (The Pride of the Yankees), regia di Sam Wood (1942)
That Other Woman, regia di Ray McCarey (1942)
Sahara, regia di Zoltan Korda (1943)
Man from Frisco, regia di Robert Florey (1944)
La signora Parkington (Mrs. Parkington), regia di Tay Garnett (1944)
Il prigioniero del terrore (Ministry of Fear), regia di Fritz Lang (1944)
Il ribelle (None But the Lonely Heart), regia di Clifford Odets (1944)
La donna del ritratto (The Woman in the Window), regia di Fritz Lang (1944)
Main Street After Dark, regia di Edward L. Cahn (1945)
La fine della signora Wallace (The Great Flamarion), regia di Anthony Mann (1945)
La valle del destino (The Valley of Decision), regia di Tay Garnett (1945)
Il magnifico avventuriero (Along Came Jones), regia di Stuart Heisler (1945)
Due pantofole e una ragazza (Lady on a Train), regia di Charles David (1945)
Strada scarlatta (Scarlet Street), regia di Fritz Lang (1945)
L'angelo nero (Black Angel), regia di Roy William Neill (1946)
Frac e cravatta bianca (White Tie and Tails), regia di Charles Barton (1946)
Dietro la maschera (Black Bart), regia di George Sherman (1948)
Un'altra parte della foresta (Another Part of the Forest), regia di Michael Gordon (1948)
La signora del fiume (River Lady), regia di George Sherman (1948)
Ladri in guanti gialli (Larceny), regia di George Sherman (1948)
La traccia del serpente (Manhandled), regia di Lewis R. Foster (1949)
Doppio gioco (Criss Cross), regia di Robert Siodmak (1949)
È tardi per piangere (Too Late for Tears), regia di Byron Haskin (1949)
Cocaina (Johnny Stool Pigeon), regia di William Castle (1949)
Appuntamento con la morte (One Way Street), regia di Hugo Fregonese (1950)
Winchester '73, regia di Anthony Mann (1950)
Delitto in prima pagina (The Underworld Story), regia di Cy Endfield (1950)
I quattro cavalieri dell'Oklahoma (Al Jennings of Oklahoma), regia di Ray Nazarro (1951)
Chicago Calling, regia di John Reinhardt (1952)
La baia del tuono (Thunder Bay), regia di Anthony Mann (1953)
Sky Commando, regia di Fred F. Sears (1953)
Trentasei ore di mistero (36 Hours), regia di Montgomery Tully (1953)
Singapore intrigo internazionale (World for Ransom), regia di Lindsay Hardy (1954)
La mano vendicatrice (Ride Clear of Diablo), regia di Jesse Hibbs (1954)
Gli avvoltoi della strada ferrata (Rails into Laramie), regia di Jesse Hibbs (1954)
La campana ha suonato (Silver Lode), regia di Allan Dwan (1954)
L'amante proibita (This is My Love), regia di Stuart Heisler (1954)
Orgoglio di razza (Foxfire), regia di Joseph Pevney (1955)
I razziatori (The Marauders), regia di Gerald Mayer (1955)
La paura bussa alla porta (Storm Fear), regia di Cornel Wilde (1955)
Inno di battaglia (Battle Hymn), regia di Douglas Sirk (1957)
Lo scassinatore (The Burglar), regia di Paul Wendkos (1957)
Passaggio di notte (Night Passage), regia di James Neilson (1957)
I bassifondi del porto (Slaughter on Tenth Avenue), regia di Arnold Laven (1957)
Kathy O', regia di Jack Sher (1958)
I perduti dell'isola degli squali (Platinum High School), regia di Charles F. Haas (1960)
Apache in agguato (Six Black Horses), regia di Harry Keller (1962)
Il ballo delle pistole (He Rides Tall), regia di R.G. Springsteen (1964)
Do You Know This Voice?, regia di Frank Nesbitt (1964)
Taggart 5000 dollari vivo o morto (Taggart), regia di R.G. Springsteen (1964)
Killer Story (Walk a Tightrope), regia di Frank Nesbitt (1965)
Dollari maledetti (The Bounty Killer), regia di Spencer Gordon Bennet (1965)
Il volo della fenice (The Flight of the Phoenix), regia di Robert Aldrich (1965)
Massacro a Phantom Hill (Incident at Phantom Hill), regia di Earl Bellamy (1966)
Un fiume di dollari (The Hills Run Red), regia di Carlo Lizzani (1967)
I cinque draghi d'oro (Five Golden Dragons), regia di Jeremy Summers (1967)
La cortina di bambù (The Bamboo Saucer), regia di Frank Telford (1968)Televisione
China Smith (1952-195)
The David Niven Show (1959)
Ai confini della realtà (The Twilight Zone) (1959)
Avventure in paradiso (Adventures in Paradise) (1960)
I racconti del West (Zane Grey Theater) (1958-1961)
Laramie (1959-1961)
La città in controluce (Naked City) (1962)
Rawhide (1959-1963)
L'ora di Hitchcock (The Alfred Hitchcock Hour) (1964)
Carovane verso il West (Wagon Train) (1957-1964)
Bonanza (1960-1964)
La legge di Burke (Burke's Law) (1964)
Daniel Boone (1965)
Il virginiano (The Virginian) (1966)
Peyton Place (1967-1968)Doppiatori italiani
Augusto Marcacci in Colpo di fulmine, Il prigioniero del terrore, L'angelo nero, L'altra parte della foresta, Ladri in guanti gialli, Doppio gioco, Cocaina, Winchester '73, I quattro cavalieri dell'Oklahoma, Gli avvoltoi della strada ferrata, La fine della signora Wallace
Stefano Sibaldi in La donna del ritratto (riedizione), Sahara, La baia del tuono, La mano vendicatrice, La campana ha suonato, Orgoglio di razza, La paura bussa alla porta, Inno di battaglia
Bruno Persa in La signora Parkington, La valle del destino, Il magnifico avventuriero, Il volo della fenice, La signora del fiume, I razziatori, Singapore intrigo internazionale, Un fiume di dollari
Nando Gazzolo in Apache in agguato
Rolf Tasna in Frac e cravatta bianca
Carlo Romano in Passaggio di notteNote

Altri progetti

Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Dan DuryeaCollegamenti esterni

(EN) Dan Duryea, su Internet Movie Database, IMDb.com.
(EN) Dan Duryea, su AllMovie, All Media Network.
(EN) Dan Duryea, su Internet Broadway Database, The Broadway League.
(EN) Dan Duryea, su Find a Grave.

film dan duryea

schede ultimi film dan duryea


notizie cinema

Schede film

Cinema trailer

Film in sala

Cinema novità

Trova cinema roma

Trova cinema milano

Trova cinema napoli

Musica news

Musica top songs



INSERISCI LA TUA PUBBLICITA' SU


scopri come promuovere la tua attività



#notiziecinema film anteprime novità
notiziecinema.it
novità, film anteprime, cinema trailer, programmazione cinema, coming soon facebook notizie cinema twitter notizie cinema youtube notizie cinema rss notizie cinema

trova cinema brindisi trova cinema cagliari trova cinema caltanissetta trova cinema campobasso trova cinema caserta

cinema cinema cinema cinema
(c) media promotion srl - web agency