notizie cinema notizie cinema facebook notiziecinema.it twitter notiziecinema.it youtube notiziecinema.it
search music
notizie cinema
cinema news notizie ed aggiornamenti
prossimamente al cinema
film in uscita, i trailers, le trame

#notiziecinema

Annie GirardotAnnie Girardot
1931 2011

Annie Girardot (Parigi, 25 ottobre 1931 – Parigi, 28 febbraio 2011) è stata un'attrice francese.



Biografia
Allieva al conservatorio di Rue Blanche (Scuola nazionale superiore delle arti e delle tecniche del teatro), dal 1949 fa apparizioni, la sera, nei cabaret (La Rose Rouge, a Montmartre, con il nome di Annie Girard, o al Lapin agile...) e contemporaneamente partecipa a riviste, come Dugudu con la compagnia di Robert Dhéry.
Nel luglio 1954 esce dal conservatorio con due premi ed è ingaggiata poco dopo alla Comédie-Française. La sua interpretazione in La machine à écrire nel 1956, a fianco di Robert Hirsch, è notata in particolare da Jean Cocteau, che vede in lei «il più bel temperamento drammatico del dopoguerra».
Comincia a recitare nel cinema nel 1956, quando debutta nel film Treize à table, per il quale vince il Prix Suzanne Bianchetti, mentre nel 1977 ottiene il Premio César come miglior attrice, per la sua interpretazione nel film Docteur Françoise Gailland.
Appare nel film del 1960 Rocco e i suoi fratelli di Luchino Visconti, dove interpreta una prostituta sexy, passionale, imprevedibile e affascinante. La sua personalità vince sul debole Rocco, interpretato da Alain Delon, mentre la sua bellezza mette in atto la disputa tra Rocco e suo fratello maggiore Simone, interpretato dall'attore Renato Salvatori, in seguito suo marito nella vita reale.
Nel 1964 interpreta La donna scimmia film diretto da Marco Ferreri confermandosi attrice di indubbia versatilità.
Nel 1966 è Persefone in Perséphone di Igor Stravinsky diretta da Nino Sanzogno con Giorgio Merighi nella prima al Teatro alla Scala di Milano.
Durante gli anni settanta partecipa a film come Les feux de la chandeleur, Lo schiaffo e La Zizanie. In questi anni la sua popolarità in Francia e tale che viene considerata da sempre una delle attrici più amate dai francesi.
Nel 2002 viene premiata con il premio César per la migliore attrice non protagonista per il suo ruolo nel film La pianista di Michael Haneke, con il quale collaborerà di nuovo quattro anni dopo in Niente da nascondere.
Il 21 settembre 2006 il periodico francese Paris Match ha rivelato che Annie Girardot era affetta dalla malattia di Alzheimer. La figlia Giulia Salvatori ha girato un documentario in cui vengono svelati i retroscena dell'ultimo set, con la necessità dei suggerimenti all'attrice poiché questa non riusciva più a ricordare le battute. Ha vissuto dei lunghi periodi anche a Roma.
È morta il 28 febbraio 2011 all'età di 79 anni ed è sepolta nel cimitero parigino di Père Lachaise.

Filmografia





Cinema
Tredici a tavola (Treize à table), regia di André Hunebelle (1955)
Il fantastico Gilbert (Le pays, d'où je viens), regia di Marcel Carné (1956) - Non accreditata
L'uomo dalle chiavi d'oro (L'homme aux clefs d'or), regia di Léo Joannon (1956)
Riproduzione vietata (Reproduction interdite), regia di Gilles Grangier (1957)
Il dado è tratto (Le rouge est mis), regia di Gilles Grangier (1957)
Mia moglie le modelle ed io (L'amour est en jeu), regia di Marc Allégret (1957)
Il commissario Maigret (Maigret tend un piège), regia di Jean Delannoy (1958)
L'inferno di Pigalle (Le désert de Pigalle), regia di Léo Joannon (1958)
Bobosse, regia di Etienne Périer (1959)
La corda tesa (La corde raide), regia di Jean-Charles Dudrumet (1960)
Tra due donne (Recours en grâce), regia di László Benedek (1960)
Rocco e i suoi fratelli, regia di Luchino Visconti (1960)
La francese e l'amore (La française et l'amour) - episodio Le divorce, regia di Christian-Jaque (1960)
21 rue Blanche à Paris, regia di Quinto Albicocco e Claude-Yvon Leduc (1961) - Voce
La proie pour l'ombre, regia di Alexandre Astruc (1961)
L'appuntamento (Le rendez-vous), regia di Jean Delannoy (1961)
Amori celebri (Amours célèbres), regia di Michel Boisrond (1961)
Pourquoi Paris, regia di Denys de La Patellière (1962)
Letto, fortuna e femmine (Le bateau d'Émile), regia di Denys de La Patellière (1962)
Il delitto non paga (Le crime ne paie pas), regia di Gérard Oury (1962)
Smog, regia di Franco Rossi (1962)
Il giorno più corto, regia di Sergio Corbucci (1963)
Il vizio e la virtù (Le vice et la vertu), regia di Roger Vadim (1963)
I compagni, regia di Mario Monicelli (1963)
I fuorilegge del matrimonio, regia di Valentino Orsini, Paolo e Vittorio Taviani (1963)
La pappa reale (La bonne soupe), regia di Robert Thomas (1964)
Quella terribile notte (L'autre femme), regia di François Villiers (1964)
La donna scimmia, regia di Marco Ferreri (1964)
La ragazza in prestito, regia di Alfredo Giannetti (1964)
...poi ti sposerò (Un monsieur de compagnie), regia di Philippe de Broca (1964)
Le belle famiglie, regia di Ugo Gregoretti (1964)
Déclic et des claques, regia di Philippe Clair (1965)
Una voglia da morire, regia di Duccio Tessari (1965)
La guerra segreta (The Dirty Game), regia di Christian-Jaque, Werner Klingler, Carlo Lizzani e Terence Young (1965)
Tre camere a Manhattan (Trois chambres à Manhattan), regia di Marcel Carné (1965)
Le streghe - episodio La strega bruciata viva, regia di Luchino Visconti (1967)
Il giornalista (Zhurnalist), regia di Sergei Gerasimov (1967)
Vivere per vivere (Vivre pour vivre), regia di Claude Lelouch (1967)
Les gauloises bleues , regia di Michel Cournot (1968)
Erotissimo, regia di Gérard Pirès (1968)
Piove sul mio villaggio (Bice skoro propast sveta), regia di Aleksandar Petrović (1968)
Il seme dell'uomo, regia di Marco Ferreri (1969)
La banda Bonnot (La bande à Bonnot), regia di Philippe Fourastié (1969)
Dillinger è morto, regia di Marco Ferreri (1969)
La vita, l'amore, la morte (La vie, l'amour, la mort), regia di Claude Lelouch (1969)
Metti, una sera a cena, regia di Giuseppe Patroni Griffi (1969)
Un tipo che mi piace (Un homme qui me plaît), regia di Claude Lelouch (1969)
Storia di una donna, regia di Leonardo Bercovici (1970)
Lei non beve lei non fuma ma... (Elle boit pas, elle fume pas, elle drague pas, mais... elle cause!), regia di Michel Audiard (1970)
Le novizie (Les novices), regia di Guy Casaril (1970)
Le clair de terre, regia di Guy Gilles (1970)
Morire d'amore (Mourir d'aimer), regia di André Cayatte (1971)
La mandarina (La mandarine), regia di Edouard Molinaro (1972)
La tardona (La vieille fille), regia di Jean-Pierre Blanc (1972)
La divorziata (Les feux de la chandeleur), regia di Serge Korber (1972)
Rosamunda non parla... spara (Elle cause plus, elle flingue), regia di Michel Audiard (1972)
L'uomo che uccideva a sangue freddo (Traitement de choc), regia di Alain Jessua (1973)
Non c'è fumo senza fuoco (Il n'y a pas de fumée sans feu), regia di André Cayatte (1973)
Ursule et Grelu, regia di Serge Korber (1974)
Juliette e Juliette (Juliette et Juliette), regia di Rémo Forlani (1974)
Lo schiaffo (La Gifle), regia di Claude Pinoteau (1974)
Il sospetto, regia di Citto Maselli (1975)
Il pericolo è il mio mestiere (Il faut vivre dangereusement), regia di Claude Makovski (1975)
Lo zingaro (Le gitan), regia di José Giovanni (1975)
Il caso del dottor Gailland (Docteur Françoise Gailland), regia di Jean-Louis Bertucelli (1976)
Codice 215: Valparaiso non risponde (Il pleut sur Santiago), regia di Helvio Soto (1976)
D'amour et d'eau fraîche, regia di Jean-Pierre Blanc (1976)
Corrimi dietro... che t'acchiappo (Cours après moi que je t'attrape), regia di Robert Pouret (1976)
Le dernier baiser, regia di Dolorès Grassian (1977)
Autopsia di un mostro (À chacun son enfer), regia di André Cayatte (1977)
Jambon d'Ardenne, regia di Benoît Lamy (1977)
Distanza zero (Le point de mire), regia di Jean-Claude Tramont (1977)
Disavventure di un commissario di polizia (Tendre poulet), regia di Philippe de Broca (1978)
La zizanie, regia di Claude Zidi (1978)
Quanto rompe mia moglie (Vas-y maman), regia di Nicole de Buron (1978)
L'amour en question, regia di André Cayatte (1978)
La clé sur la porte, regia di Yves Boisset (1978)
L'ingorgo - Una storia impossibile, regia di Luigi Comencini (1979)
Le cavaleur, regia di Philippe de Broca (1979)
Cause toujours... tu m'intéresses!, regia di Edouard Molinaro (1979)
Bobo Jacco, regia di Walter Bal (1979)
Hanno rubato le chiappe di Afrodite (On a volé la cuisse de Jupiter), regia di Philippe de Broca (1980)
Le coeur à l'envers, regia di Franck Apprederis (1980)
Une robe noire pour un tueur, regia di José Giovanni (1981)
La vie continue, regia di Moshé Mizrahi (1981)
La revanche, regia di Pierre Lary (1981)
Listenoire, regia di Alain Bonnot (1984)
Souvenirs souvenirs, regia di Ariel Zeitoun (1984)
Tornare per rivivere ( Partir, revenir ), regia di Claude Lelouch (1985)
Io e il duce, regia di Alberto Negrin (1985) (TV)
Adieu blaireau, regia di Bob Decout (1985)
Prisonnières, regia di Charlotte Silvera (1988)
Cinq jours en juin, regia di Michel Legrand (1989)
Ruf, regia di Valeri Akhadov (1989)
Comédie d'amour, regia di Jean-Pierre Rawson (1989)
Faccia di lepre, regia di Liliana Ginanneschi (1990)
Ci sono dei giorni... e delle lune... (Il y a des jours... et des lunes), regia di Claude Lelouch (1990)
Merci la vie - Grazie alla vita (Merci la vie), regia di Bertrand Blier (1991)
Toujours seuls, regia di Gérard Mordillat (1991)
Alibi perfetto, regia di Aldo Lado (1992)
Delitti privati, regia di Sergio Martino (1992)(TV)
Colpo di coda, regia di José María Sánchez (1993) (TV)
Portagli i miei saluti - Avanzi di galera, regia di Gianna Maria Garbelli (1993)
Les braqueuses, regia di Jean-Paul Salomé (1994)
I miserabili (Les misérables), regia di Claude Lelouch (1995)
Les bidochon, regia di Serge Korber (1996)
Nuda proprietà vendesi, regia di Enrico Oldoini (1997)
Préférence, regia di Grégoire Delacourt (1998)
L'âge de braise, regia di Jacques Leduc (1998)
La pianista (La pianiste), regia di Michael Haneke (2001)
Ceci est mon corps, regia di Rodolphe Marconi (2001)
Epsteins Nacht, regia di Urs Egger (2002)
Je préfère qu'on reste amis, regia di Olivier Nakache e Eric Toledano (2005)
Niente da nascondere (Caché), regia di Michael Haneke (2005)
Le temps des porte-plumes, regia di Daniel Duval (2006)
C'est beau une ville la nuit, regia di Richard Bohringer (2006)
Boxes, regia di Jane Birkin (2007)
Christian, regia di Elisabeth Löchen (2007)Televisione
La dodicesima notte (La nuit des rois), regia di Claude Loursais (1957) - Film TV
Olga e i suoi figli, regia di Salvatore Nocita (1985) - Sceneggiato televisivoDoppiatrici italiane
Gabriella Genta in Morire d'amore, Non c'è fumo senza fuoco, L'ingorgo - Una storia impossibile
Rosetta Calavetta in Il commissario Maigret, Il delitto non paga
Rita Savagnone in L'uomo che uccideva a sangue freddo, Olga e i suoi figli
Marzia Ubaldi in Delitti privati, La pianista
Valentina Fortunato in Rocco e i suoi fratelli
Benita Martini in La guerra segreta
Germana Dominici in Io e il Duce
Isa Bellini in Nuda proprietà vendesi
Paola Mannoni in Niente da nascondereAltri progetti

Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Annie GirardotCollegamenti esterni
(EN) Annie Girardot, su Internet Movie Database, IMDb.com.

film annie girardot

schede ultimi film annie girardot


notizie cinema

Schede film

Cinema trailer

Film in sala

Cinema novità

Trova cinema roma

Trova cinema milano

Trova cinema napoli

Musica news

Musica top songs



INSERISCI LA TUA PUBBLICITA' SU


scopri come promuovere la tua attività



#notiziecinema film anteprime novità
notiziecinema.it
novità, film anteprime, cinema trailer, programmazione cinema, coming soon facebook notizie cinema twitter notizie cinema youtube notizie cinema rss notizie cinema

trova cinema macerata trova cinema matera trova cinema messina trova cinema milano trova cinema modena

cinema cinema cinema cinema
(c) media promotion srl - web agency